parole al vento

ancora parole al vento. come martedì, dopo la presentazione si lavora in piccoli gruppi sulle parole della propria lingua o di una lingua acquisita. le parole di oggi vengono dal messico, dalla toscana, sono francesi, israeliane, sono intraducibili sciarade portoghesi, ricordi di viaggio in senegal, cina, sono le parole della mamma argentina.

iniziamo da chiacchiera, parola con un bel suono, che evoca familiarità, la chiacchiera si fa nel crocchio, in toscana si ciana. ma la chiacchiera è donna?

parole che non parlano di appartenenza, che l’hanno persa, visto che all’improvviso saudade viene tradotta come nebbia, proprio la nebbia milanese… ma no, è come un magone, il piacere di essere tristi.

e la storia? sarebbe bello regalare la Storia, ma in italiano la storia può anche avere la lettera minuscola e farsi più intima per diventare racconto. gli inglesi invece hanno parole diverse, history non è come story.

Explore posts in the same categories: Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

One Comment su “parole al vento”

  1. Rupprecht Matthies Says:

    in the way you are finding and thinking about a word you find something of yourself and by that way and by isolating the word you are getting directly to your emotions and memories.
    it is nice to make a present with a story it is a little like a poetic form of yourself is opening to somebody.
    an animal behavior for humans. that sounds strange a little bit brutal not well educated or a little sexy- nice interesseting mixture.
    rupprecht


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: