La Tavola Cromatica di sabato 1 maggio.

Sabato 1 maggio, ultima sera del convivio: ecco la tavola cromatica realizzata per l’occasione, con al centro i protagonisti della settimana di zonarte.

Explore posts in the same categories: Uncategorized

11 commenti su “La Tavola Cromatica di sabato 1 maggio.”


  1. Finalmente Eccola! complimenti a tutti ragazzi! Gran bel lavoro!

  2. Rossana Says:

    Spettacolare, entusismante, indimenticabile
    una vera esperienza della vista, del tatto, del gusto.
    L’energia della vita il succo della felicità!!!!

  3. maurizio Says:

    Che bellezza, che incanto! Una vera gioia e un autentico piacere … con l’augurio che possa ripetersi ancora in futuro

  4. marina Says:

    mai vista tanta bellezza ..è stata una vera scoperta …sicuramnete una grande fatica per gli organizzatori ma ripagata dall’energia e dalla presenza di tutti i partecipanti …ancora ancora !!!

  5. manuela Says:

    semplicemente spettacolareeeeeeeeeeeeeeeee
    certo che il pubblico cosi viene veramente invogliato
    complimenti a tutti…..
    stupendoooooooooo

  6. cristina Says:

    quanta energia! una settimana magnifica, un sacco di opportunità per il pubblico! grazie alla lungimiranza della Fondazione CRT e all’impegno dei Dipartimenti Educazione

  7. maricica georgescu Says:

    un segniale reale,definito, non solo chiachere,di azione e sostegnio da parte de le banche,non soltanto alla parola arte,ma alla direzione che deve seguire;educazione al arte .E stata un esperienza richisima sia per dei adeti ai lavori sia una grande esperienza per il grande publico,tuo cio per che la porto di CRT e come sempre concreto,grazie ancora.Fate che tuto cio continui !

  8. Anna Pironti Says:

    Grazie i vostri commenti entusiastici ci ripagano di tutta la fatica. Sono convinta, scrivendo a titolo personale, ma ancora una volta anche a nome di Zonarte, che arte e pubblico connotino un binomio inscindibile IL PUBBLICO E’IL MUSEO(titolo rubato all’amica S. Mascheroni)nel senso che lo sguardo del pubblico restituisce energia vitale al lavoro degli artisti. Zonarte, nello spazio della Fondazione dedicata a Mario Merz, ri-elabora il senso dell’arte nell’ incontro con la vita. Grazie a tutti per la grande partecipazione, il calore, la gioia della condivisione. Grazie a tutti i Dipartimenti Educazione, grazie alle persone, grazie alle Istituzioni, MA SOPRATUTTO GRAZIE ALLA FONDAZIONE PER L’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA CRT per la sollecitazione, l’ascolto, il sostegno, la partecipazione.
    Sinceramente riconoscente
    Anna Pironti

  9. annalisa pellino Says:

    vi farà sicuramente piacere sapere che nei giorni scorsi, al Convegno organizzato presso la GAM su
    ” I DIRITTI dell’ARTE CONTEMPORANEA ” qualcuno si è ricordato anche di richiamare l’attenzione sul diritto dei Dipartimenti Educazione a vedere riconosciuto il loro lavoro, per ora ancora invisibile (se lo si misura in base alla quantità e alla qualità del capitale umano e delle energie creative investite), ma pronto a svelare i suoi frutti grazie ad appuntamenti come quello di zOnArte, che ci si augura sempre più frequenti e frequent-ati!


  10. vi farà sicuramente piacere sapere che nei giorni scorsi, al Convegno organizzato presso la GAM su
    ” I DIRITTI dell’ARTE CONTEMPORANEA ” qualcuno si è ricordato anche di richiamare l’attenzione sul diritto dei Dipartimenti Educazione a vedere riconosciuto il loro lavoro, per ora ancora invisibile (se lo si misura in base alla quantità e alla qualità del capitale umano e delle energie creative investite), ma pronto a svelare i suoi frutti grazie ad appuntamenti come quello di zOnArte, che ci si augura sempre più frequenti e frequent-ati!

  11. Anna Pironti Says:

    Bene siamo molto felici.
    Zonarte è stato un debutto, ma la realizzazione del progetto e del programma è strettamente correlata alla realtà dei Dipartimenti Educazione già molto strutturata. Ben vengano quindi sollecitazioni e momenti di condivisione e incontri. C’è tanto lavoro da fare per l’arte e per la gente, insieme il percorso sarà più entusismante e forse meno faticoso.
    Noi stiamo già lavorando, sull’Onda della Memoria, al Salone del Libro. venite a trovarci Book-Stock Village Pad.5


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: